Incentivi del governo per le ristrutturazioni

Ristrutturare casa nel 2018

Scopri come funzionano gli incentivi del governo per ristrutturazioni e interventi antisismici.

Come funziona

Come funzionano gli incentivi del governo per
ristrutturazioni e interventi antisismici

Chi può fruirne

Potranno sfruttarlo non solo i proprietari degli immobili, ma anche inquilini, coloro che hanno l’immobile in comodato, condomini di uno stesso immobile (pro-quota), familiare convivente o convivente more uxorio.

Finanziamenti

Diverse banche e finanziarie hanno previsto mutui e prestiti ad hoc per il finanziamento dei lavori di ristrutturazione.

Tempistica

I benefici fiscali sono spalmati su dieci anni, mentre le uscite per le ristrutturazioni sono effettuate in tempo reale.

%

Detrazione IRPEF

%

Interventi anti-sismici

Confermata la detrazione Irpef del 50%,
solo fino a un massimo di € 96.000 per appartamento.

QUALI INTERVENTI?

Eliminazione di barriere architettoniche

Cablatura di edifici

Bonifica dell’amianto

Prevenzione di rischi di furti
(installazione di porte blindate o grate alle finestre)

Riparazione di impianti vecchi

NOVITA’ 2018

Detrazione Irpef

 

Vantaggi fiscali su rifacimento di giardini e terrazzi

 

Agevolazioni fino all'85% per interventi anti-sismici

 

Attenzione

Resta il fatto che chi decide di lanciarsi nei lavori dovrà farsi bene i conti in tasca dal momento che dovrà sborsare in contanti la metà dell’importo.
Se l’Irpef annua versata è inferiore alla detrazione, parte del bonus va in fumo.

Iter Burocratico

Il pagamento dei lavori dovrà avvenire via bonifico bancario o postale “parlante” in cui dovranno essere indicati la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e la partita Iva o il codice fiscale del destinatario del versamento.

Per i lavori avviati nel 2017, il contribuente potrà anche sfruttare la detrazione del 50% su acquisto di nuovi arredi ed elettrodomestici per un importo massimo di € 10.000.
Il bonus mobili vale però solo all’interno di più ampi lavori di ristrutturazione e non anche semplicemente per rinnovare l’arredo.

Scompare anche il bonus mobili 2017 destinato alle giovani coppie under 35 anni.

ottieni maggiori info per il tuo intervento!

Scrivici, saremo lieti di aiutarti.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per ricevere le ultime novità e gli aggiornamenti dal Gruppo Iezzi.

Grazie per esserti iscritto

Pin It on Pinterest

Share This