Magazine

Quanta confusione in Città! Quanto incide l’impatto sonoro sul benessere umano

Apr 16, 2017 | I consigli di Tiziano

Alla ricerca del benessere acustico contro l’impatto sonoro

Chi vive in città è sottoposto, suo malgrado, ad un forte impatto sonoro. Ci sono auto che sfrecciano sulla via, clacson, sirene dei mezzi di soccorso e voci dei passanti. Anche se a volte sottovalutati, i rumori causati dai lavori in strada o dai cantieri edili sono altresì dannosi. Se si vive vicino a una stazione o linea ferroviaria, i rumori proseguono anche di notte disturbando il riposo. Lo stesso vale per chi risiede in una di quelle zone definite “della movida”, dove i nottambuli non si preoccupano di mantenere svegli i residenti con urla e schiamazzi. Ammettiamolo, tutti questi rumori si rivelano molto fastidiosi e, con il passare del tempo, possono produrre gravi disturbi limitando le nostre normali attività.

impatto sonoro

A volte non è necessario che i suoni esterni superino i 60 decibel (soglia considerata di tollerabilità). Sull’udito incide moltissimo anche il tempo di esposizione ai rumori. Se non ha mai un pò di silenzio, si diventa irritabili manifestando anche disturbi nel ciclo del sonno. I rumori molesti possono poi provocare danni alla salute, dai problemi all’udito e al senso di equilibrio, fino a emicranie continue e vertigini. Ricercare il benessere acustico è dunque di primaria importanza.

L’isolamento acustico come risposta ai rumori molesti

I rumori esterni urbani possono turbare la nostra serenità, ma spesso non si tiene conto di alcuni rumori banali. Un altro tipo di inquinamento acustico che può rivelarsi altrettanto fastidioso: quello dei vicini. Le pareti divisorie non sono sufficienti a proteggere la privacy nostra e altrui. Chi vive vicino a noi può arrecarci irritabilità con: elettrodomestici, tv, la radio o, ancor peggio, con urla e litigi. Unico rimedio per godere della pace nella propria casa e ridurre l’impatto sonoro è isolare acusticamente l’abitazione. Se l’isolamento termico porta vantaggi del tipo economico, oltre a un maggior tepore nell’ambiente domestico, quello acustico porta a quella serenità di cui ciascuno dovrebbe poter godere nella propria casa.

Come intervenire per l’isolamento acustico

impatto sonoro

I pannelli utilizzati per l’isolamento possono essere applicati sia alle pareti, perimetrali e divisorie, sia al soffitto. In commercio si trovano due tipi di pannelli:

  • fonoassorbenti, che assorbono l’energia sonora prodotta;
  • fonoisolanti, che invece impediscono al rumore prodotto all’interno di propagarsi al di fuori.

I primi sono consigliati per chi vuole migliorare l’acustica all’interno della propria abitazione, i fonoisolanti sono invece la miglior soluzione per chi vuole eliminare i rumori che provengono dall’esterno. Sia il loro prezzo che la loro applicazione non prevedono costi elevati e i tempi per l’intervento non sono lunghi, quindi varrebbe veramente la pena di regalarsi finalmente la pace in casa propria.

ottieni maggiori info per il tuo intervento!

Scrivici, saremo lieti di aiutarti.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per ricevere le ultime novità e gli aggiornamenti dal Gruppo Iezzi.

Grazie per esserti iscritto

Pin It on Pinterest

Share This