Magazine

BIOEDILIZIA E SISTEMI A SECCO: IL BINOMIO VINCENTE PER UN FUTURO SOSTENIBILE.

Lug 28, 2016 | I consigli di Tiziano

Con bioedilizia si intende un metodo costruttivo che predilige l’utilizzo di materiali naturali, coniugando la salvaguardia ambientale con all’incessante ricerca dell’individuo di una migliore qualità di vita. A questo concetto, sempre più in voga nel settore immobiliare, si sposa perfettamente l’attuale tecnica costruttiva dei sistemi a secco che risponde appieno alle esigenze dell’eco-compatibilità e del comfort abitativo.

Si tratta di una vera e propria rivoluzione che ha sconvolto, e continuerà a farlo, l’intera filiera dell’edilizia.

Esistono numerosi vantaggi nel costruire A SECCO con MATERIALI NATURALI:

  1. Benessere e comfort abitativo: l’architettura sostenibile presuppone un approccio culturale al progetto che consente di realizzare tipologie di abitazioni che abbiano come obiettivo il benessere della persona, attraverso il potenziamento dell’illuminazione naturale e la climatizzazione naturale;
  2. Modularità: le strutture vengono assemblate meccanicamente in cantiere a strati funzionali, già pre-assemblati, collaudati e certificati in sede di produzione, permettendo una previsione di tempi e costi di realizzazione impossibile con i metodi tradizionali;
  3. Risparmio energetico: i materiali offrono elevate performance di isolamento termico e acustico in spazi ridotti (a seconda dell’isolante utilizzato), oltre ad ospitare l’impiantistica, ad ottimizzare i consumi energetici e in alcuni casi a produrre energia da fonti rinnovabili (pannelli solari).
  4. Eco-compatibilità: l’elemento principe dei sistemi a secco è il gesso – sia per le lastre in gesso rivestito (più comunemente chiamate ‘cartongesso’) sia per gli intonaci a base gesso – elemento totalmente GREEN. Si estrae nei giacimenti naturali esenti da sostanza nocive, in fase di trasformazione non emette CO2, favorisce la salubrità degli ambienti per le sue caratteristiche di permeabilità, bassa conducibilità termica e regolazione igrometrica, nell’utilizzo non irrita né emette sostanze tossiche.
  5. Antisismica: le lastre in gesso rivestito hanno una conformazione elastica in grado di assorbire maggiormente le ondulazioni sismiche rispetto ai metodi costruttivi tradizionali;
  6. Protezione antincendio: nella realizzazione di un sistema di protezione passiva al fuoco, il monitoraggio parte dalla nascita del progetto, ai suoi componenti, all’assemblaggio, fino alla sua eventuale demolizione, garantendo standard di efficacia altissimi;
  7. Ottimizzazione dei tempi: intesi come tempi di consegna e realizzazione (si eliminano tutte le fasi di asciugatura), con conseguente riduzione dei costi e contemporaneo aumento del valore dell’immobile;
  8. Reversibilità: consentono modifiche in fase di esercizio, come per esempio il cambiamento della distribuzione degli spazi interni di un edificio, demolizione e riuso.
  9. Creatività: risponde con puntualità e senza limiti alle esigenze estetiche dei progettisti, in quanto modulare e versatile;
  10. Manutenzione: la necessità di trovare dei metodi per semplificare la manutenzione o la riparazione, richiede la costruzione di sistemi flessibili, snelli, facilmente ispezionabili, come appunto quelli realizzati con i sistemi a secco.

Concludendo, con la BIOEDILIZIA e i SISTEMI A SECCO si riscoprono stili di vita ormai dimenticati: come far illuminare gli spazi dalla luce naturale esterna, ottenendo al contempo un ambiente accogliente e un notevole risparmio energetico; o gestire il raffrescamento naturale tramite ventilazioni e movimenti d’aria strutturali.

Ricordiamoci che… “La Terra non ci è stata lasciata in eredità dai nostri padri, ma ci è stata data in prestito dai nostri figli“.

Hai bisogno di chiarimenti?

Contattaci per qualsiasi esigenza


Come possiamo aiutarti?

Sentiti libero di fare le tue domande o semplicemente di inviarci un commento


ottieni maggiori info per il tuo intervento!

Scrivici, saremo lieti di aiutarti.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscrivi alla nostra newsletter per ricevere le ultime novità e gli aggiornamenti dal Gruppo Iezzi.

Grazie per esserti iscritto

Pin It on Pinterest

Share This